Il nuovo formato HEIF che sostituirá il JPEG

Con l’introduzione di iOS11 Apple ha adottato il formato HEIF.
Si tratta del formato che andrá a sostituire lo storico formato JPG che è stato dal 1992 uno standard di compressione per le immagini.
La sigla identifica un nuovo “modo” di gestire le immagini, sviluppato dal gruppo MPEG, che si occupa della standardizzazione di vari protocolli legati alla multimedialità. Apple è il primo grande produttore che adotta in massa HEIF.
Il sistema operativo iOS 11 supporta il formato HEIF e include API per la creazione di nuovi file, mentre in MacOS High Sierra sono presenti solo le librerie per la decodifica e la visualizzazione dei file HEIF.
In realtá questo formato non è solo per le immagini ma una sorta di “contenitore” che conserva una o più immagini codificate secondo lo standard HEVC (High Efficiency Video Compression). Noto anche come H.265, è il formato che Apple già usa per la parte video degli iPhone di generazione più recente.
I vantaggi di HEIF rispetto a JPEG sono diversi, il primo fra tutti é quello di agire come un “contenitore” che può avere al suo interno più immagini.
Questa opzione permette di gestire meglio sia le Live Photo, sia gli scatti a raffica, sia la combinazione di una immagine di partenza e di alcune sue variazioni, ad esempio l’accoppiata tra originale e versione HDR.
HEIF è anche un formato genericamente più evoluto di JPEG. Grazie agli algoritmi migliori per la compressione i file sono di dimensioni più piccole (indicativamente la metà) a parità di risoluzione.
Questo formato supporta anche una profondità colore a 10 bit invece di 8, pertanto garantisce una gestione migliore delle sfumature di colore.
Poichè il formato High Efficiency Image File Format non è supportato nativamente da molti altri dispositivi e piattaforme, Apple ha provveduto a una funzione di conversione automatica.

Un file HEIF contiene anche una versione JPEG dell’originale, per velocizzare la visualizzazione sui device. Quando si esporta un’immagine HEIF verso un sistema che non supporta lo standard, iOS e macOS trasferiranno infatti la loro versione JPEG.
Il formato HEIF offre dei vantaggi per le Pagine e applicazioni web
L’HTML5 permette di indicare più alternative per la stessa immagine per consentire al browser di scegliere quella più opportuna. Avendo l’HEIF una capacità di compressione più elevata, pagine web e applicazioni che usano questo formato consentono di ridurre le dimensioni e i tempi di scaricamento dei contenuti.

Trovate anche un video ufficiale di Apple cliccando qui.

Maggiori approfondimenti sul sito: http://www.mp4ra.org/specs.html

Il formato delle immagini non sarà solo per immagini “statiche” come avrete capito, Apple sta creando un nuovo standard per le informazioni visive che condivideremo nei prossimi anni, come sempre vi suggeriamo di restare in contatto con noi per essere aggiornati su tutti gli aggiornamenti di questi importanti cambiamenti che coinvolgono il mondo della comunicazione a 360°.

 

2017-11-07T12:35:01+00:00 novembre 7th, 2017|News|