Iscriviti alla newsletter

Tel. +39 030 5240195 info@studio361.it

Ho un progetto editoriale, meglio un’eBook oppure un’App?

ebbok-e-app

“In questo secondo articolo, pubblicato sul sito Pionero.it entriamo nel dettaglio sulla differenza fra un progetto editoriale di tipo eBook o App mostrando alcuni esempi di prodotti realizzati e parliamo anche dei differenti modi di pubblicare questi progetti”

Nel precedente articolo vi avevo accennato alla confusione che prende molti colleghi quando, per portare a termine un progetto editoriale, devono decidere tra eBook e App.
Vediamo di fare un po’ di chiarezza.
Per capire quali sono le “categorie” di progetti che potete caricare su Appstore, quindi quali progetti sono creati realizzando un’App, basta dare un’occhiata al menù presente nello store.

Se facciamo riferimento all’AppStore di Apple, nell’elenco categorie trovate:
• Bambini
• Cataloghi
• Cibi e bevande
• Economia
• Finanza
• Foto e video
• Giochi
• Intrattenimento
• Istruzione
• Libri
• Medicina
• Ecc ecc
In realtà, i libri presenti in questa categoria sono delle “app libro” realizzate con il codice di programmazione, quindi non sono realmente degli “eBook”. Gli eBook, che rappresentano il prodotto “libro” a tutti gli effetti, li trovate in formato .ePub nella sezione “Libri” degli Stores e, sempre per fare un esempio, nello Store di Apple, li trovate all’interno dell’applicazione iBookstore che contiene esclusivamente eBooks.
La suddivisione fra app ed eBooks è presente in tutti gli stores: Amazon, Google Play, Windows, pertanto, da questo momento non potrete più sbagliare, se cercate un eBook dovete entrare in iBookstore su iOS e nella sezione “libri” negli altri store.
Per decidere se il vostro progetto editoriale deve essere realizzato con un’app oppure un eBook, bisogna conoscere le caratteristiche di entrambe le tipologie e le caratteristiche ed obiettivi del progetto da realizzare.

Prendiamo come esempio 3 progetti editoriali e vediamo come fare la scelta adatta per ognuno di esso:
1. eBook interattivo per bambini
2. Catalogo prodotti
3. Rivista digitale

Progetto editoriale eBook interattivo per bambini

“Il segreto di Castel lupo” narra la storia di due gemelli che scoprono di essere i discendenti di un alchimista e di aver ereditato un castello nel cuore delle Alpi. Il racconto ed il destino dei protagonisti è nelle mani del lettore che, grazie alla programmazione, può scegliere percorsi di lettura che conducono alla scoperta di personaggi diversi e che rendono il lettore artefice dello svolgimento della storia. Un incrocio fra un gioco di ruolo ed un libro.
La struttura complessa di navigazione richiede la realizzazione di un’app e, in questo momento, sarebbe troppo complesso realizzare un progetto simile con gli strumenti disponibili per fare eBook interattivi. Tuttavia, con InDesign CC 2015 è possibile realizzare accattivanti eBook in formato .ePub fixed layout di cui parleremo più avanti.

Ora apriamo iBooks  e sfogliamo il libro: “La cucina di Alice” (iOS: http://apple.co/1UansYx e Android: http://bit.ly/1VuZtom). Si tratta di un ebook in cui il lettore può leggere, ascoltare la voce narrante grazie alla funzione di readaloud (lettura a voce alta) ed interagire con elementi interattivi presenti nella storia. Il lettore può vestire il personaggio con la funzione del drag&drop degli oggetti ed possibile interagire anche con una funzione del device: scuotendo l’iPad le posate cadono sul tavolo!

immagine-alice

“My hanukkah“. Questo progetto è un’App, disponibile per iOS (http://apple.co/1VOspHI) e per Android (http://bit.ly/1NGZEFh). Anche in questo progetto è presente la funzione readaloud e la possibilitá di scegliere e cambiare la lingua di lettura istantaneamente. Per quale motivo è stato scelto di realizzare il libro My Hannukkah tramite un’app e la cucina di Alice in formato eBook? Attualmente in un eBook non è possibile nascondere una singola lingua durante la lettura, se invece realizziamo un’app, è possibile attivare il cambio lingua all’apertura del progetto e durante la lettura dello stesso.

Un Catalogo prodotti

Se la richiesta del vostro cliente é quella di realizzare un catalogo prodotti, la scelta è più semplice perché, distribuire un catalogo in formato eBook non avrebbe senso e potrebbe essere rifiutato dallo store. La soluzione più indicata per realizzare un catalogo prodotti è quella di realizzare un’app e distribuirla nella categoria cataloghi.
Il passo successivo è quello di scegliere con quale tecnologia:

  • Un’app che sfoglia dei PDF
  • Un’app nativa fatta con il codice di programmazione
  • Un’app ibrida o webapp fatta con il codice di programmazione
  • Un’app fatta con InDesign ed un plug-ins (ad esempio Aquafadas, oppure twixlpublisher o Mag+, oppure la nuova soluzione di Adobe: Adobe Experience Manager Mobile.)

Tutte le soluzioni presentano vantaggi e svantaggi, sta a noi sceglier la strada più semplice e più efficace per raggiungere adeguatamente i nostri lettori.

Digital magazine

Se la vostra esigenza è quella di realizzare un progetto editoriale di tipo “magazine”, dove serve avere un contenitore di numeri periodici della rivista stessa, sarete sicuramente davanti alla necessitá di creare un’app.
In questo caso bisogna valutare se si tratta di una pubblicazione continuativa, come appunto una rivista periodica, oppure se può essere sufficiente realizzare un’app singola.
Eccoci pertanto alla domanda: Singola app oppure chiosco?
La maggior parte delle soluzioni basate su InDesign, (Aquafadas, Mag+, Twixlpublisher ecc) permettono di realizzare sia app singole che chioschi contenenti più documenti. Tuttavia la singola app non permette di sfruttare le “notifiche push” che permettono un contatto diretto con i lettori.

Nel 2011 anche Studio 361° ha fatto il primo esperimento con Adobe DPS ed abbiamo realizzato una rivista gratuita in doppia lingua (ITA/EN) che parla di psicologia positiva: Flow Magazine. La rivista è ancora disponibile, solo su Appstore ed ogni numero è una singola app perché in quel momento, la licenza di Adobe permetteva di pubblicare gratuitamente le singole app, mentre un contenitore chiosco avrebbe avuto un prezzo per noi inaccessibile. Potete dare un’occhiata a queste app inserendo nel campo di ricerca di Appstore il nome dello sviluppatore: Studio 361.
Realizzare questo prodotto è stata una bella avventura, durata 2 anni, che ci ha fatto scoprire e capire molte cose riguardanti il mondo dell’editoria digitale, della pubblicazione delle app e del modo in cui è possibile coinvolgere i lettori con un prodotto innovativo.
In Flow Magazine abbiamo voluto provare tutte le opzioni tecniche che la Digital Publishing Suite di Adobe metteva a disposizione, inserito contenuti diversi nell’orientamento verticale ed orizzontale ed abbiamo messo a dura prova i “multistateobject” creati con InDesign!
Pensiamo che questi esperimenti possano essere ancora fonte d’ispirazione per coloro che stanno iniziando ora ad affrontare il mercato dell’editoria digitale e vi suggeriamo di scaricare un paio di numeri sul Vostro iPad: Flow Magazine 02 e Flow Magazine 05, che sono stati realizzati con due linee grafiche diverse, in momenti diversi.

La pubblicazione sugli store di ebook e app

Sulla base delle riflessioni di cui sopra, la scelta del tipo di progetto da realizzare è influenzata anche dal tipo di pubblicazione che dovrete fare e su quale marketplace vorrete collocare il vostro progetto.
Se decidete di realizzare un eBook:

  • non richiede l’acquisto di alcuna licenza (esclusa quella di Adobe Creative Cloud se volete realizzare l’ebook con InDesign e quella di PubCoder)
  • non è obbligatorio distribuire un ebook sugli stores, è possibile caricare un eBooksu un sito web e farlo scaricare da lì.
  • tempistiche di pubblicazione più veloci.
  • per pubblicare un ebook non è necessario essere sviluppatori.

Se invece avete deciso di realizzare un’app:

  • è necessario essere sviluppatori per poterla distribuire
  • i tempi di pubblicazione variano da 1 a 3 settimane a causa del workflow richiesto da un’app
  • l’app deve essere aggiornata per funzionare con le nuove release dei sistemi operativi degli stores dove è stata caricata per la ditribuzione.
  • Se viene utilizzato un plug-in di InDesign, serve acquistare la licenza del software.

Riassumiamo in questa immagine i passaggi per realizzare un’eBook ed un’App

screenshot-2016-07-04-11-53-22

Le possibilità a vostra disposizione per realizzare un progetto di editoria digitale sono molte, ognuna di esse può avere dei vantaggi e degli svantaggi. Prima di prendere una decisione ed iniziare a realizzare il progetto è molto importante analizzare tutte le casistiche che abbiamo analizzato.

Continuate a seguirci per scoprire altri argomenti sulla realizzazione di progetti di editoria digitale.

2017-05-19T15:25:21+00:00 settembre 19th, 2016|News|