Iscriviti alla newsletter

Tel. +39 030 5240195 info@studio361.it

L’arte dello Storytelling

Da tempo lo Storytelling, cioè la narrazione di una storia, viene utilizzata nel marketing per promuovere un brand. Si tratta di raccontare storie in chiave marketing e non è una banalità saperlo fare bene.
Senza falsi allarmismi, tutti ci possiamo cimentare e provare un’esperienza di Storytelling. In rete si trovano suggerimenti di ogni tipo e ne abbiamo filtrati alcuni per voi.
Dopo aver letto questo articolo, sarete pronti per la Vostra prima esperienza di Storytelling e, se vorrete andare oltre e trasformarla in un eBook, vi aspettiamo al corso che stiamo per organizzare: “Storytelling digitale – come realizare e distribuire ebooks senza programmare”. Restate in contatto per sapere quale sarà il calendario di programmazione di questo evento.
StorytellingDigitaleLR
Potete trovare importanti risorse per conoscere le regole da rispettare per una corretta narrazione sul sito: ABC Copywriting .
Qui troverete anche  un’infografica con gli ingredienti necessari per creare e raccontare una grande storia.
L’articolo è in inglese e riportiamo qui sotto le traduzioni dei punti salienti.
Ci sono anche i video esplicativi di ogni punto da considerare, tutti bellissimi e di successo, ovviamente.
Credo possano essere di grande ispirazione per tutti noi che ci occupiamo di comunicazione e marketing. Non mi resta che augurarvi una buona lettura!
Quali sono gli elementi per una grande storia?
Fiducia – Le persone che ascoltano la storia hanno fiducia nel narratore? Hanno fiducia in te? Conoscono il tuo brand? Questo aspetto è fondamentale per garantire la buona riuscita della tua azione di storytelling.
Emozioni – Le storie hanno bisogno di uno sviluppo che tocchi le emozioni. Grandi narrazioni si basano su grandi emozioni, e tu non puoi farne a meno: usa conflitti, soluzioni, tensioni, misteri e rivelazioni.
Relazione – Il pubblico deve identificarsi nel racconto. Questo passaggio ti permetterà di creare un rapporto speciale: identificarsi con il personaggio di una storia vuol dire lasciarsi trasportare nella narrazione.
Semplicità – Una storia semplice è una storia forte. Togli tutto ciò che non serve alla narrazione: taglia eventi meno importanti , unisci due personaggi minori in uno, riduci al minimo menzioni ad altri luoghi.
Personale – Il destinatario vuole dare un significato personale alla storia. Tu puoi indicare la struttura, puoi suggerire dei riferimenti, ma devi lasciare spazio alle persone di applicare una propria morale della favola.
Immersione – A volte il pubblico si immerge completamente in una storia, vive le esperienze raccontate in prima persona e diventa il personaggio principale. Ecco, hai raggiunto il tuo obiettivo di storyteller!
Familiare – L’audience valuta nuove storie confrontandole con quelle che già conosce. Storie diverse possono condividere una struttura collaudata, uno sviluppo riconoscibile e facile da inquadrare.
Potete sfogliare le Slide della presentazione di Beatrice Niciarelli, cliccando qui.

2017-05-19T15:25:28+00:00 agosto 14th, 2014|News|