Novità Adobe Creative Cloud 2018

Nella settimana del 16 Ottobre si è tenuta a Las Vegas l’edizione 2018 di Adobe Maxx.
Rispetto alle edizioni precedenti sono state introdotte delle novità piuttosto corpose, in questo articolo vogliamo condividere con Voi la sintesi degli aggiornamenti per InDesign, Illustrator, Photoshop ed alcune altre “chicche” che ci hanno colpito ed incuriosito.

Photoshop CC 2018

In Photoshop è possibile aprire e modificare immagini panoramiche a 360 gradi, è stato introdotto un nuovo strumento Penna Curvatura che permette dei tratti piú morbidi ed arrotondati, sono stati aggiunti i Font variabili che permettono di controllare lo spessore delle lettere, la spaziatura e l’inclinazione dei caratteri.

Ora è possibile organizzare i pennelli in cartelle per una gestione piú efficiente degli stessi e sono stati inclusi i pennelli di Kyle T. Webster che potete scaricare, cliccando qui.

Per i nuovi utenti di Photoshop, c’è anche un nuovo pannello completo istruzioni e videotutorial. Posizionando il cursore sopra la barra degli strumenti, compare una finestra di visualizzazione che mostra un’animazione che illustra la funzione dello strumento.
L’aggiornamento delle opzioni del Camera RAW che permettono di lavorare con precisione anche solo su alcune parti dell’immagine grazie all’introduzione di punte e metodi di selezione veramente efficaci.

La funzione che ci ha colpito di piú all’interno di Photoshop si trova nella finestra delle Preferenze, dove sono state inserite anche 2 funzioni chiamate Anteprima tecnologie che si possono attivare grazie alla spunta presente nella finestra delle preferenze: Abilita tracciati simmetrici e Anteprima mantieni dettagli 2.0 ingrandimento, queste due funzioni sono giá disponibili, ma ancora in fase d’implementazione e permettono rispettivamente di disegnare decidendo il piano di simmetria (verticale, orizzontale, diagonale, a forma circolare o spirale) e di preservare i dettagli nel caso di immagini ingrandite che vengono supportate dall’intelligenza artificiale introdotta in molti software di Adobe.
Per approfondimenti su queste 2 nuove tecnologie, potete leggere qui

È stato inserito anche il supporto per il formato HEIF (High Efficiency Image File), introdotto da Apple in macOS High Sierra e iOS 11. Potete leggere un articolo più dettagliato su questo argomento, cliccando QUI.

Illustrator CC 2018

In Adobe Illustrator CC è stato inserito un nuovo strumento chiamato Puppet Warp (distorsione marionetta), una versione vettoriale della funzione giá presente in Photoshop CS5.

Un pannello Proprietà Contestualizzate permette di tenere sotto controllo le funzioni di elementi selezionati. Ciò significa che quando si lavora con uno strumento specifico, il pannello delle proprietà visualizza le opzioni esclusive a quello strumento, rendendo il flusso di lavoro molto più semplice.

Da quando facciamo formazione su Illustrator, dedichiamo tempo a far capire agli utenti come sia importante utilizzare i colori Globali e la differenza fra quelli Globali e non.
Nella versione di Illustrator CC 2018 abbiamo il piacere di annunciare che, quando viene creato un Nuovo colore, la spunta “Globale” è già attiva!!

È stato aumentato il numero di tavole di disegno disponibili per ogni documento, fino a 1.000 tavole da disegno, inoltre è possibile fare una selezione multipla delle tavole di disegno ed allinearle.

Anche in Illustrator sono disponibili i Font Variabili permettendo di cambiare peso e larghezza di alcuni caratteri.

Sono disponibili anche i font OpenType SVG ed i Font Emoji fonts che utilizzano diverse colorazioni già nell’utilizzo di base.

 

Per chi utilizza nuovi computer Apple, la Touch bar è disponibile per le funzioni di Illustrator.

La finestra delle funzioni Opentype è stata integrata con nuove funzionalità come anche la funzione di Esportazione per schermi già presente nelle versioni precedenti.

L’elenco completo di tutte le funzioni nuove sono disponibili a questo link.

Non da ultimo, sia Illustrator che Photoshop ora supportano Microsoft Surface Dial.

InDesign CC 2018

In InDesign ora è possibile memorizzare le misure degli oggetti e le coordinate di posizionamento quando si crea uno stile oggetto.

I paragrafi ora possono avere, insieme al colore di sfondo, anche una cornice intorno al testo.

Sono state inserite le note di chiusura con relativa numerazione e formattazione.
InDesign CC 2018 include i dizionari Duden per la sillabazione della lingua Tedesca.
Nei gruppi colore di InDesign ora è possibile aggiungere anche campioni sfumati.

La finestra di ricerca e filtraggio dei font è stata perfezionata.

È anche possibile utilizzare testo, immagini, campioni e font nelle Librerie Creative Cloud per condividere progetti e team.

Adobe Dimension CC

Il software che ci ha entusiasmato di piú è Adobe Dimension CC, stiamo già studiando per organizzare un corso di formazione su questo software che riteniamo irrinunciabile per qualunque Graphic Designer e creativo che vuole presentare dei Mock up ad altissimo impatto ai propri clienti.
Potete vedere alcuni video interessanti cliccando QUI

L’applicazione già conosciuta con il nome di Project Felix è stata sostituita da Adobe Dimension CC che permette di combinare elementi 2D con modelli 3D, rendenrizzando in maniera realistica i risultati.
Dimension CC permette di lavorare con asset 3D in uno spazio 3D ed aggiungere texture e illuminazione.
Con lo spostamento di Project Felix in Dimension, gli utenti possono ora scegliere di scaricare le risorse 3D da Adobe Stock o altre sorgenti 3D per iniziare il lavoro.
Dimension CC sarà integrata con il software di Intelligenza Artificiale di Adobe Sensei, Photoshop e Illustrator.
Vale la pena ricordare a questo punto che Maxon ha rilasciato Cineware per Illustrator, in modo da permettere l’utilizzo e la modifica di contenuti 3D all’interno dell’applicazione di Adobe Illustrator per creare lavori in 3D o mockup di prodotti.
Tornando a parlare di Dimension CC, potete scaricare la versione trial del programma e vedere il trailer cliccando qui
Trovate anche un’utile introduzione video del nostro collega Mike Rankin a questo link

Per quanto riguarda le Adobe App, anche l’app Adobe Capture è stata aggiornata con l’introduzione della funzione di riconoscimento dei font typekit e con la possibilitá di generare materiali da applicare alle superfici dei solidi 3D all’interno di Adobe Dimension CC.
In pratica direttamente dal Vostro device mobile (smartphone o tablet), attraverso Adobe Capture potete scattare un’immagine di una scritta e chiedere all’applicazione di aiutarvi a riconoscere di quale font si tratta per poterlo poi inviare alla libreria Adobe Creative Cloud ed utilizzarlo per creare il vostro progetto.

Per quanto riguarda il materiale invece, potete scansionare una porzione di materiale: stoffa, metallo, legno o altro e chiedere ad Adobe Capture di trasformarlo in un materiale 3D che potrete utilizzare all’interno di Adobe Dimension CC.

2017-11-08T10:34:02+00:00 novembre 7th, 2017|News|