Le novità di Adobe Max 2018 – Dimension CC

Durante Adobe Max 2018 sono state presentate le nuove funzioni di Adobe Dimension CC e sono veramente molto interessanti.

Prima di sintetizzarle in questo articolo ricordiamo che abbiamo già scritto degli altri articoli su Adobe Dimension che puoi trovare qui sotto:

Come nasce un progetto di Adobe Dimension

Il 3D alla portata di tutti con Adobe Dimension

La prima novità introdotta è la nuova schermata di inizio che porta ad una sezione di tutorial ed alla pagina di Adobe Stock dalla quale scaricare moltissimo materiale gratuito aggiuntivo oltre a quello già presente nel programma. Sono stati aggiunti alle librerie iniziali diversi modelli 3D e nuovi materiali.

Nuovo strumento di Zoom

È stato aggiunto sopra lo strumento Mano, lo strumento di Zoom che permette di muoversi agevolmente sulla scena 3D avvicinando ed allontanando la visione degli oggetti posizionati sulla scena.

 

Importazione nuovi formati 3D

Ora è possibile inserire in Adobe Dimension oggetti 3D con i seguenti formati:

  • Sketchup SKP
  • Autodesk FBX
  • STL
  • OBJ

Inserimento grafiche multiple

Ora è possibile applicare all’oggetto 3D più elementi grafici contemporaneamente, funzione molto utile per gli oggetti che necessitano di una doppia etichetta, ad esempio nel caso degli alimentari e del settore beauty dove è obbligatoria l’etichetta degli ingredienti e composizione sul retro.

La funzione di “Incolla come istanza” permette di personalizzare velocemente la grafica su più oggetti 3D in un solo passaggio.

Migliore integrazione con Illustrator e Photoshop

In questa versione è possibile importare direttamente file .AI, .PSD e .SVG ed è possibile copiare/incollare grafica raster e vettoriale direttamente nelle scene Dimension. Inoltre è possibile importare le tavole da disegno di Illustrator e Photoshop da utilizzare come materiali e texture.

Pubblicazione di scene 3D

Una volta ultimato il progetto di Adobe Dimension è possibile generare un link per condividere sul browser il progetto stesso.

Nella sezione di Rendering è presente un’icona che permette di generare il link di condivisione.

Cliccate qui per vedere un esempio di condivisione.

Una volta generato il link di condivisione è possibile gestirlo in una Dashboard simile a quella di Publish online.

Miglioramento dello strumento contagocce

Lo strumento contagocce è in grado di campionare un colore direttamente dall’oggetto 3D o dalla grafica posizionata sullo stesso.

Ma il bello deve ancora arrivare visto che Adobe Dimension e Photoshop permetteranno di utilizzare l’app Aero (AR) che arriverà entro la fine del 2018. Non vediamo l’ora di scoprire come poter utilizzare la realtà aumentata grazie a questa sinergia, nel frattempo potete leggere l’articolo e vedere il video che avevamo inserito nello stesso: Il futuro della realtà aumentata secondo Adobe.

Noi pensiamo che Adobe Dimension sia veramente un programma che può aprire nuovi scenari nella creatività e nella produttività ed Adobe ha scelto questo programma per poter utilizzare il progetto Aero e la realtà aumentata, lo dimostrano anche gli Sneak peak presentati in questa edizione di Adobe Max, qui di seguito 2 progetti legati ad Adobe Dimension e la realtà aumentata:

Fantasticfold – che coinvolge anche il mondo del packaging.
Project Waltz – che coinvolge anche l’animazione degli oggetti 3D

Ecco un esempio realizzato con Adobe Dimension CC 2019

2018-11-28T09:23:03+00:00novembre 19th, 2018|All, News|